Torta al cacao con ripieno di fragola e copertura al cioccolato

Oggi ho preparato questa torta molto veloce e semplice ma allo stesso tempo buona  e ricca  . Ho adattato alle mie necessità la ricetta, è venuta bene  e la voglio condividere . Ingredienti : 3 uova , 1 bicchiere di zucchero ,1 bicchiere di latte (o acqua, io ho usato l’acqua ) ,1 bicchiere di cacao , 1 bicchiere di olio di semi , 2 bicchieri di farina , 1 bustina di lievito e un pizzico di sale . Per la farcia : 100 gr di marmellata di fragole . Per la copertura : 100 gr di cioccolato fondente . Procedimento: Accendere il forno a 180′.Foderare una teglia con la carta da forno . In  una ciotola, con le fruste elettriche amalgamiamo le uova allo zucchero , poi a susseguire aggiungere  il latte , l’olio , il sale , il cacao , poi la farina e per ultimo il lievito . Infornare e lasciar cuocere 30 Min circa ma  la prova dello stecchino . Quando la torta è cotta la lasciamo raffreddare . È già buonissima così !!! Tagliare  la torta a metà e farcire con la marmellata. Sciogliere il cioccolato e versarlo sulla superficie della torta .  Pronta !! 😋😋

Come fare una tisana per il mal di pancia

Questa è la Tisana della mamma : La tisana della mamma quando hai mal di pancia è un vero toccasana , è capace di mettere tutto a posto . Ho chiesto a mia mamma la ricetta e voglio condividerla con voi : grazie mamy .  Ingredienti : 4 foglie di alloro , 5-6 foglie di salvia , 10 aghi di rosmarino e 1 fetta di limone .. tutto bio naturalmente . Io vado in giro a raccogliere e poi  conservo dopo aver fatto seccare all’ aria le erbe aromatiche. Procedimento : metto a bollire 200 ml di acqua , appena bolle aggiungo le erbe aromatiche. Lascio bollire 2 Min ,poi spengo , aggiungo il limone e lascio in infusione 5 min . Filtrare e servire . Zuccherare a piacere . Io la bevo senza zucchero . Per il mal di pancia da ciclo è un ottimo rimedio naturale così come dopo  un’ abbuffata . Come mai apporta questi benefici? Spendo qualche riga per le meravigliose proprietà delle erbe aromatiche.All’alloro ad esempio vengono riconosciute alcune preziose proprietà astringenti, diuretiche e stimolanti dell’appetito, come anche al rosmarino. Dal punto di vista dell’apparato digerente, inoltre, hanno  la capacità di favorire la digestione, combattere l’aerofagia e contribuire alla depurazione dell’organismo.Ne sono riconosciute anche le proprietà espettoranti all’ alloro e di aiuto per la memoria per il rosmarino . Tra l’ altro il rosmarino è molto utile per i capelli , io preparo un decotto di rosmarino nel periodo”delle castagne”, quando cadono i capelli , che è un portento, semplicemente facendo bollire rosmarino in acqua e utilizzando il risultato  sui capelli all’ ultimo risciacquo . La salvia è  anche uno stimolante dell’organismo, è di aiuto durante il ciclo mestruale e combatte gli stati di astenia e depressione. È particolarmente indicata in caso di esaurimento fisico o intellettuale, ma non solo: è molto benefica per il cervello e aiuta la memoria. È anche un gastroprotettore poiché ha un’azione antispasmodica ed è utile nel diabete perché riduce la glicemia. Viene riconosciuta alla pianta anche un’azione estrogena che agisce efficacemente come anti–sudore. Spesso viene anche utilizzata come rimedio per digerire. La salvia strofinata sui  denti ha potere sbiancante . Queste erbe tra l’ altro sono ornamentali ,son davvero piante graziose oltre che buone e salutari  . Che aspettiamo, il tempo ci aiuta , è tempo  di  fare una buona tisana!!

Come fare i baci di dama

Questi biscotti tipici piemontesi sono un opera d’arte di pasticceria e  da produrre in casa sono facili se usiamo qualche piccolo accorgimento.                    Quantità per circa 50 pezzi
250 gr di farina 00
150 gr di burro
1 uovo intero
150 gr di mandorle intere (in alternativa nocciole intere)
150 gr di zucchero
1 pizzico di sale
150 gr di cioccolato fondente per farcire. Procedimento :fate tostare le mandorle a 180° per circa 10 minuti su un foglio di carta da forno. Fate raffreddare completamente .Poi polverizzate le mandorle  con l’aiuto di un mixer insieme allo zucchero e il sale.Aggiungete nel mixer la farina e il burro a pezzetti.Girate ad alta velocità, infine aggiungete l’uovo per amalgamare . Fate una palla con il composto e riponetela in frigo coperta da pellicola per 2 ore.  Tirate fuori dal frigo l impasto e su più  di una teglia foderata con carta da forno formate le palline di circa 1 cm distanti tra loro un paio di cm . Cuocere a 140′ per 15 Min circa .Sfornate e lasciate raffreddare completamente fuori dalla teglia senza toccarli troppo, vanno fatti solidificare. Fondete il cioccolato lasciatelo raffreddare. Prendete un biscottino , con un cucchiaino lo farcite con il cioccolato fuso e poi lo accoppiate con un altro biscottino : si baciano !! Man mano che li accoppiate disponeteli su un vassoio rivestito di carta da forno; e lasciate asciugare completamente! Mi raccomando fate raffreddare e rassodare completamente prima di spostare in scatole o servire .Durano una settimana questi biscotti ma non credo resisteranno così a lungo😂

Come fare le frittelle di zucca veloci

Ecco a voi signori e signore è arrivata in tavola la ..zucca !!! È il suo momento !!  Oggi zucca :è finita con il riso , nei panzerotti fritti , poi già che si frigge, frittelle salate , frittelle dolci .. facciamo sul serio e zucca sia !! Per il risotto con la zucca , faccio un soffritto di cipolla , aggiungo la zucca a dadini , la faccio rosolare , aggiungo il riso , lo faccio tostare e poi proseguire la cottura con acqua calda o brodo e a fine cottura manteco con burro e parmigiano . Per i panzerotti ho aggiunto la zucca al condimento classico pomodoro e mozzarella.. buonissimo, esperimento riuscito !! Per la ricetta dei panzerotti metto il link sotto . Le frittelle veloci di zucca invece le spiego dettagliatamente perché hanno bisogno di dosi precise . Frittelle per 4 persone : 250 gr di zucca senza buccia , 1 uovo , 80 gr di farina , olio per friggere q.b . Procedimento : tritare la zucca e in una ciotola unire gli ingredienti , in alternativa l uovo può essere sostituito con acqua frizzante fredda . Scaldare l’olio nella padella e tuffarci le mostre “chenelle” di zucca con l’aiuto di forchetta e cucchiaio . Far friggere 2 Min per lato a fuoco medio e porre su di un piatto con un panno carta per asciugare l’ olio in eccesso . Salare o zuccherare a piacere . L’ idea in più, nel caso vogliamo fare delle frittelle salate, è aggiungere all’ impasto 60 gr di parmigiano per renderle ancora più gustose e poi spazio alle spezie , rosmarino ,timo, salvia…rendono più gustosi i nostri piatti, limitano l’ uso del sale e ci fanno tanto bene . La zucca è buona anche se tagliata a fette sottili e fatta grigliare e condita con olio , aglio e prezzemolo . Sempre a fettine la mettiamo in forno condita con Pan grattato , parmigiano, sale e pepe .Al posto delle patate arrosto perché non provare la zucca ? E poi torte , gnocchi, vellutate.. avremo modo di approfondire altre ricette . Intanto un piccolo spazio lo dedico ai benefici della zucca ,che è un ortaggio povero di calorie e ricco di nutrienti, molto utile per l’azione diuretica e calmante.Innanzitutto, il betacarotene, abbondante nella zucca, è un importante antiossidante, utile quindi a contrastare i radicali liberi e a prevenire l’invecchiamento cellulare e tissutale; protegge inoltre il sistema circolatorio e svolge un attività antinfiammatoria generale.Le proprietà della zucca sono anche benefiche per sonno e umore, grazie alla presenza di diversi aminoacidi, tra cui il triptofano, un composto coinvolto nella formazione della serotonina. La zucca esercita quindi un vero e proprio effetto calmante, utile quindi in caso di ansia, nervosismo, ed insonnia, ma anche contro lo stress. Inoltre è notevole anche l’azione degli Omega-3, classe di grassi buoni, “rinomati per gli effetti benefici sull’apparato cardiocircolatorio. Molte proprietà sono anche nei semi . È utile anche in cosmetica , infatti con  la sua polpa, si possono preparare alcune semplici maschere per il viso, utilissime per idratare la cute, levigare la pelle e pulirla profondamente. Inoltre, le maschere a base di zucca sono indicate anche per lenire le scottature.
Un esempio di maschera per il viso: tritare alcuni semi con uno spicchio di polpa di zucca, mescolare con un po’ di miele, applicare il composto sul viso e lasciare riposare il tutto per alcuni minuti.
Le pelli grasse con punti neri, grazie alla maschera di zucca, risultano più pulite ed idratate. Della zucca non si butta via nulla , non solo semi e polpa, ma anche la buccia ! La buccia è buona quanto la polpa , solo meno dolce , per cui perfetta da aggiungere alla polpa per la vellutata ad esempio, o unita al risotto o cotta al forno con altre verdure o l ideale per rendere più cremosa la marmellata di zucca ! Si la marmellata di zucca , io l’ho provata ed è buonissima sia sul dolce che sul salato, perfetta con i formaggi .  Non si spreca nulla di questo meraviglioso ortaggio !!

Ho utilizzato riso integrale con avena e grano saraceno
https://comefaredellaely.home.blog/2019/10/01/come-fare-i-panzerotti/

https://comefaredellaely.home.blog/2019/10/01/come-fare-i-panzerotti/

Cheesecake alle fragole d’ inverno

Cheesecake alle fragole d’inverno ? Si può fare !! Basta avere 20 minuti liberi per lavorare e 5 ore per riposare😁. La mia ricetta è senza cottura e senza gelatina. Ingredienti:

  • 250 gr di biscotti tipo frollini 125 gr di burro 250 gr di mascarpone 200 gr di formaggio cremoso 500 ml di panna vegetale fredda 200 gr di confettura di fragole 50 gr di zucchero semolato

Procedimento : trito i biscotti . Sciolgo in un pentolino( o nel microonde)il burro). Prepararo la tortiera in cui voglio servire il mio dolce , foderandola con della carta forno. Verso nella tortiera i biscotti sbriciolati e poi il burro , li amalgamo insieme e poi faccio in modo che aderiscano alla tortiera , appiantendoli con le mani . Infilo in frigo la base appena fatta. Divido la panna in 2 ciotole , 250 gr di panna per ciotola. Con la frusta elettrica ,monto la panna nella prima ciotola . Una volta che è montata la panna , aggiungo il mascarpone, il formaggio cremoso e lo zucchero . Con la frusta elettrica amalgamo bene gli ingredienti . Infilo la ciotola in frigo. Monto anche l altra panna . Montata anche questa panna , verso i 200 gr di confettura di fragole e con la frusta amalgamo bene . Ora è il momento di comporre il nostro dolce . Io ho utilizzato il sac a poche per un effetto decorativo ma va benissimo anche senza. Tiro fuori la base di burro e biscotti e verso sopra la prima crema , quella bianca. Sopra verso la panna con la confettura. La nostra cheesecake è pronta , necessita solo di qualche ora di frigo per rassodare.

L ‘ idea in più ? Lo stesso procedimento lo possiamo utilizzare con qualsiasi confettura . Naturalmente anche la frutta fresca in base alla stagionalità può darci soddisfazione. Che ne dite di una cheesecacke all uva o ai cachi ? A questo punto non serve dividere la panna , lasciamo la crema completamente bianca e con 300 gr di frutta da appoggiare sul nostro dolce a scelta e una spennellata di marmellata di albicocche fatta leggermente scaldare per evitare si ossidi la frutta, possiamo fare cheesecake per tutti i gusti e in tutte le stagioni. Perché ai golosi piace tutto l’ anno 😋😉!

Una curiosità è che la cheesecake non è d’ origine americana come si potrebbe pensare , ma la prima torta al formaggio, sembra risalire all’antica Grecia, dove veniva servita agli atleti durante i primi Giochi Olimpici .Era una torta a base di formaggio di pecora e miele per le sue proprietà altamente energetiche. Quando i Romani conquistarono la Grecia, apportarono alcune modifiche alla ricetta originale, includendo uova e altri tipi di formaggio. I Romani esportarono la ricetta del dolce, per espandersi in tutta Europa e solo qualche secolo dopo comparve in America. Proprio in America sembra che nel 1982, un produttore lattiero-caseario statunitense, James L.Kraft provò a riprodurre il celebre formaggio francese Neufchatel. L’esperimento fallì, ma fu scoperta un altra  ricetta ,quella della crema al formaggio, che prese il nome di Philadelphia, base della moderna cheesecake. Da qui deriva la comune attribuzione di questo dolce all’ America ,che ne ha fatto, negli anni, uno dei piatti tipici della sua tradizione. Ma in tutto il mondo è celebre questo dolce con le sue tante varianti come panna acida , skyr , yogurt e poi cotta e con le uova o anche salata … Inoltre ormai possiamo dire che è un dolce attuale,della  tradizione , anche nel  nostro Belpaese.

Come fare la crostata alla crema di ricotta e cioccolato

https://comefaredellaely.home.blog/2019/09/23/come-fare-la-crema/

Crostata alla crema di ricotta e gocce di cioccolato è un successo assicurato . Dosi per la frolla : 300 gr di farina ,100 gr di zucchero,  100 gr di burro morbido , un cucchiaio di lievito per dolci e 2 uova.  Dosi per la crema : 500 gr di ricotta ,100 gr di zucchero , 1 uovo e 100 gr di cioccolato fondente tritato . Procedimento : impastare per la frolla con metodo classico ,fontana di farina e lievito ,uova al centro , zucchero, burro e velocemente formare il panetto da lasciare in frigo coperto con la pellicola trasparente per 30 Min circa . Intanto preparo la crema : mischio la ricotta , con l uovo , lo zucchero e il cioccolato fondente tritato .Accendo il forno a 180′ . Tiro fuori l impasto per la frolla dal frigo e lo stendo . Preparo la teglia con la carta da forno e stendo la frolla sulla teglia. Farcisco la torta con la crema di ricotta . Chiudo i lati con la frolla , faccio le striscioline e inforno per 25 Min circa . Che profumo !!! L’ idea in più è  la mia variante ,per complicarmi la vita ma per una torta proprio goduriosa è con 500 gr di crema pasticcera ( la faccio raffreddare) ,di cui ho messo il link ,250 gr di ricotta e 100 gr di cioccolato fondente tritato, questa è la farcia perfetta . Semplicemente buona . Con la frolla avanzata sono venuti fuori dei biscotti alla marmellata :  un idea per un dolce regalino ?😍

https://comefaredellaely.home.blog/2019/09/23/come-fare-la-crema/

Tovaglioli in tavola !!

Un tovagliolo ben piegato può dare alla nostra tavola un aspetto elegante ed accogliente ; un segno di attenzione verso i nostri ospiti . Per questo ho pensato attraverso qualche foto di mettere giù qualche idea per una tavola invitante al di là del “contenuto del piatto”, che è sempre la cosa più importante 😁

Arrotolando i quattro lati liberi del tovagliolo , si può ottenere un effetto ad onda in modo molto semplice, ma che dona un bell’effetto .

Una breve sequenza partendo da un tovagliolo piegato a metà

Tirando fuori i quattro angoli liberi , l ‘ effetto è assicurato .

Un nastrino ed il gioco è fatto

Partendo da un tovagliolo in questa posizione , una sequenza di tre modi per una piega raffinata e semplice

Con i lembi liberi all’ interno

Con i lembi liberi all’ esterno

Con i lembi liberi all’ infuori

Piegando il tovagliolo a ventaglio

Il tovagliolo è piegato a metà con i lembi in sù , un lembo lo tiriamo giù e nell’ immagine dopo ..

Il tovagliolo in piedi con i lembi liberi dietro incastrati tra loro..è fatta !

Spero che questo breve articolo possa esservi utile nelle vostre serate in compagnia con i vostri amici !! 😉